Azienda La Pernice: Certificazioni e Controllo Biologico


La Pernice: Azienda Agricola Ortofrutticoli

Ecco tutte le nostre Certificazioni:

Magazzino:

BRC: standard per la sicurezza agroalimentare, è uno degli strumenti operativi utilizzati per dimostrare che sono state prese tutte le misure ragionevoli per evitare un incidente o un danno e per selezionare i fornitori della filiera agroalimentare. I più importanti operatori della distribuzione e le maggiori industrie europee del settore spesso impongono ai loro fornitori l’ obbligo della certificazione BRC, che è quindi, considerata un requisito necessario. Questo standard offre alle aziende l’ opportunità di:

  • comunicare il proprio impegno sulla sicurezza e, in caso di incidente, limitare le possibili conseguenze di carattere legale, dimostrando di avere preso tutte le misure ragionevoli per evitarle;
  • costruire e rendere operativo un sistema di gestione per controllare che siano rispettati i vincoli di qualità, sicurezza e conformità legale che regolano il settore alimentare, con riferimento specifico alle leggi in vigore nei Paesi di destinazione dei prodotti finiti;
  • disporre di uno strumento per migliorare la gestione della sicurezza alimentare, attraverso il controllo e il monitoraggio dei fattori critici;
  • ridurre l’ incidenza di sprechi, rilavorazioni e richiami di prodotti.

IFS: lo standard ha lo scopo di favorire l’ efficace selezione dei fornitori food a marchio della GDO, sulla base delle loro capacità di fornire prodotti sicuri, conformi alle specifiche contrattuali ed ai requisiti di legge. Costituisce un modello riconosciuto sia in Europa che nel resto del mondo. Lo standard individua gli specifici elementi di un sistema di gestione focalizzato sulla qualità e sicurezza igienico – sanitaria dei prodotti, che prende come riferimento per la pianificazione ed implementazione la metodologia HACCP. I principali elementi sono:
– adozione delle buone pratiche di riferimento
– adozione di un sistema HACCP
– adozione di un sistema di gestione per la qualità documentato
controllo di standard per gli ambienti di lavoro, per il prodotto, per il processo e per il personale
– esistenza di appropriate specifiche (materie prime, prodotto finito, monitoraggio dei fornitori, l’ accumulo, la raccolta e l’ eliminazione del materiale di rifiuto, standard igienici e di organizzazione per il personale, controllo di processo).

BIOLOGICO (Reg CE 834/07): attesta che i prodotti ottenuti tramite agricoltura biologica, seguono il disciplinare del biologico ed hanno come base un’ agricoltura che considera l’ intero ecosistema agricolo, sfrutta la naturale fertilità del suolo, favorendola con interventi limitati, promuove la biodiversità dell’ ambiente in cui opera e limita o esclude l’ utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modificati (OGM).

 

Azienda agricola:

Global gap: obiettivo è quello si sostenere la commercializzazione dei prodotti agricoli nel rispetto di un protocollo che garantisca:

produzioni sicure per il consumatore, tracciabilità, rispetto dell’ ambiente, salvaguardia della salute dei lavoratori. Il principale vantaggio competitivo della certificazione GlobalGAP è la possibilità di far fronte alle richieste provenienti dai clienti europei che, sempre di più, chiedono l’ adozione di standard internazionali. GlobalGAP in questo senso rappresenta lo standard di produzione dei prodotti ortofrutticoli condiviso ed accettato dai maggiori gruppi della distribuzione europea e rappresenta quindi una scelta quasi obbligatoria per gran parte delle imprese che operano nel comparto dell’ ortofrutta fresca al fine di poter destinare il proprio prodotto sui mercati nazionali ed internazionali.
Grasp: acronimo di:GlobalGAP Risk Assessment on Social Practices; è un modulo aggiuntivo dello Standard GlobalGAP, focalizzato sulla valutazione degli aspetti sociali connessi alle attività dei lavoratori in agricoltura, utilizzato per valutare il rischio di cattive pratiche sociali nel settore, sviluppato per valutare le pratiche sociali in azienda, affrontando temi specifici legati alla salute, sicurezza e benessere dei lavoratori. In definitiva aiuta i produttori a creare un buon sistema di gestione sociale nelle aziende agricole.

Biodiversity Friend: obiettivo dello standard è quello di: garantire che il processo produttivo non comporti una perdita di biodiversità, cioè la scomparsa di specie animali e vegetali presenti nel territorio oggetto dell’ intervento; e che l’ azienda risulti costantement impegnata nel miglioramento della qualità dell’ ambiente in cui opera.